Protesi Fissa e Mobile

Talvolta i denti subiscono danni così estesi da non poter essere recuperati, in questi casi si deve ricorrere all’odontoiatria protesica. Quando si estrae anche un singolo dente è opportuno sostituirlo al più presto, per evitare ulteriori danni: i denti vicini e quelli dell’arcata opposta si spostano per occupare lo spazio rimasto vuoto, poiché non sono più sostenuti dal contatto con il dente che è stato estratto inoltre l’osso inizia a riassorbirsi perché non piu’ sollecitato dal carico delle masticazione.

L’Odontoiatria protesica si divide in protesi mobile e protesi fissa.

Protesi Mobile Parziale e Totale

Se in bocca sono presenti denti e/o radici in buone condizioni, possono essere utilizzati per fornire un ancoraggio alla protesi mobile parziale, dotata così di maggiore stabilità. La protesi mobile scheletrata è una protesi parziale che si connette ai denti naturali rimasti o con ganci o con attacchi di precisione.
La protesi con attacchi di precisione offre un migliore soluzione dal punto di vista estetico in quanto gli attacchi non sono visibili, occorre però rivestire i denti naturali che supportano la protesi con delle corone o dei ponti in cui si inseriranno gli attacchi oppure inserire degli impianti su cui ancorarsi. Per contro, la protesi mobile scheletrata con ganci è meno costosa e di più rapida realizzazione, ma quando si sorride i ganci possono essere visibili.
La protesi mobile totale è indicata quando mancano tutti i denti di una arcata. E’ costituita da denti artificiali inseriti su di una base di resina che si appoggia sulle gengive. In mancanza di denti su cui ancorarsi, anche in questo caso si può ricorrere all’ implantologia per aumentare la stabilità della protesi totale. Le protesi mobili vanno rimosse dopo i pasti per una adeguata igiene, questo rappresenta per contro alla protesi fissa una procedura piu’ semplificata.

La Corona

La corona ricopre il dente, può servire per rinforzare un dente, per riparare un dente scheggiato, per prevenire fratture su denti deboli specie se devitalizzati, per correggere difetti di forma e di colore. La corona può anche sostituire un singolo dente mancante se ancorata ad un impianto.

Il Ponte

Il ponte fisso sostituisce uno o più denti mancanti. E’ costituito da corone connesse ad elementi intermedi e viene ancorato ai denti naturali o ad impianti.

Maryland

Il dente mancante viene ancorato alle pareti interne dei denti adiacenti tramite sottili strutture metalliche a forma di ali. Non richiede di limare i denti pilastro e rappresenta una soluzione con minima invasività. Presenta dei limiti quali la sostituzione di un solo dente in zona frontale in quanto non adatto a sopportare i carichi masticatori.

All on four, All on six, Full arch e Toronto

sono delle soluzioni fisse con arcata completa ancorata su impianti, se le condizioni lo consentono, queste protesi possono essere consegnate contestualmente al posizionamento degli impianti o nella giornata successiva, inizialmente attraverso un provvisorio fisso a carico immediato e dopo alcuni mesi finalizzato con definitivo.
In alternativa, anziché fare un carico immediato su impianti appena posizionati, si confeziona un provvisorio mobile fino a guarigione avvenuta e solo dopo si procede con protesi fissa definitiva.

Intarsi

sono delle ricostruzioni parziali di parte mancante di dente a seguito della carie. Rappresentano una valida alternativa all’otturazione; dopo aver rimosso la parte di dente malata, viene presa una impronta, in base alla quale viene realizzato l’intarsio che successivamente sarà cementato al dente. Vengono realizzati sui denti posteriori, premolari e molari ed hanno una valenza funzionale oltre che estetica.

Faccette

sono dei sottili strati di materiale estetico che vengono applicati sulla parete esterna del dente. Sono indicate per i denti frontali anteriori. Hanno un grande valenza estetica.


I materiali impiegati per la costruzione delle protesi mobili e fisse, sono molteplici: ceramica, ceramica ibrida, leghe metalliche vili e auree, titanio, resine composite, usati da soli o in combinazione.

Non solo è fondamentale ripristinare una corretta funzionalità masticatoria ma si deve considerare l’importanza che assume l’aspetto estetico dal punto di vista psicologico con ripercussioni a livello dell’autostima e della vita di relazione. E’ compito dell’odontoiatra aiutare il paziente alla scelta della soluzione a lui ideale per soddisfare le sue aspettative.